“Insieme per il Diabete”, a Firenze la prima edizione

Si è svolta il 23 marzo a Firenze, presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, la prima edizione del Forum “Insieme per il Diabete, il lavoro fatto le nuove prospettive”.

DSC02331

L’evento, promosso dall’Intergruppo Parlamentare Qualità di Vita e Diabete, è stata l’occasione per fare il punto sulle ultime novità, grazie al contributo di professionisti provenienti dai tanti mondi coinvolti  nella cura del diabete. Una particolare attenzione è stata dedicata al tema della transizione degli adolescenti dalle cure pediatriche alle cure degli adulti, un passaggio che nasconde diverse insidie.

Hanno partecipato i due presidenti dell’Intergruppo, l’On. Lorenzo Becattini e il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri, il Sindaco di Firenze Dario Nardella, il Presidente del Consiglio Regionale Toscano Eugenio Giani, l’Assessore Regionale alla Salute Stefania Saccardi e l’Assessore Comunale alla Salute Sara Funaro.

Sono intervenuti, fra gli altri, il Presidente di Sanofi Alexander Zehnder, la dottoressa e senion scientist dell’Ospedale Bambino Gesù Alessandra Fierabracci, la Senatrice Emanuela Baio, il Presidente di Federfarma Toscana Marco Nocentini Mungai, il Dottor Giorgio Galanti, specialista in medicina sportiva, il Presidente di Diabete Italia Giovanni Lamenza, e i Presidente delle Associazioni di Pazienti FTD e ATBGD, Roberto Cocci e Tiziano Romagnoli.

“I numeri sulla diffusione del diabete in Italia e nel mondo -dice l’On. Lorenzo Becattini– confermano la necessità di un grande impegno da parte di tutti, che vada nella direzione sia di arginare l’aumento dei casi di diabete, sia di garantire una migliore qualità della vita per chi ne è affetto. Nella scorsa legislatura era stata fatta una grande indagine conoscitiva sul diabete. Nella diciassettesima legislatura abbiamo raccolto il testimone di quel lavoro per portarlo avanti, ad esempio attraverso la fondazione di un Intergruppo Parlamentare e l’approvazione della “Carta degli Stati Generali del Diabete” e della mozione sul diabete a scuola”.

Prosegue il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri: “Conoscere lo status quo non solo in relazione ai livelli di armonizzazione della legislazione statale e regionale, ma anche all’attuazione dei LEA nei singoli territori, è fondamentale per irrobustire una rete efficiente ed efficace nella lotta al diabete su tutto il territorio nazionale e per far emergere le criticità. Con l’iniziativa di quest’oggi a Firenze, l’Intergruppo Parlamentare va esattamente in questa direzione. Sul versante della lotta al diabete possiamo dire, infatti, che sono state fatte cose importanti e passi in avanti, dalla legge 115 del 1987 – che resta un pilastro – fino alla legge sul diabete del 2012 e a quella sulle cronicità. A questo si aggiungono i nuovi Lea, con cui si sono fatti certamente sostanziali passi in avanti. Penso alla telediabetologia, all’introduzione di nuovi esami tra le cure e prestazioni garantite dal Ssn e alla possibilità di accesso a dispositivi di ultima generazione”.

Il forum ora attraverserà l’Italia, terminando il suo itinerario il 14 novembre, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, a Roma.